Jules e Jim (Jules et Jim)

Titolo: Jules e Jim

Titolo originale: Jules et Jim

Regista: François Truffaut

Principali attori: J. Moreau, O. Werner, H. Serre

Durata: 105 min.

Anno: 1962

Paese: Francia

Jules e Jim

Jules e Jim

Elle avait des yeux, des yeux d’opale, / Qui me fascinaient, qui me fascinaient. / Y avait l’ovale de son visage pâle / De femme fatale qui m’fut fatale.

Catherine (Jeanne Moreau) non è particolarmente bella. Non è neppure particolarmente intelligente. Non importa, non conta. Perché Catherine possiede un fascino dettato sì da les yeux d’opale, ma soprattutto da una straordinaria vitalità e istintività sostanzialmente anodina, una determinazione a vivere il valzer dell’istante che la fa simile al Casanova di Kierkegaard, l’esteta incapace a tornare su di sé, a voltarsi di tanto in tanto, a ri-fletter(si). Jules, tedesco, e Jim, francese (vedi post scriptum), sono inseparabili amici nella Parigi lieve degli anni che precedono la prima guerra mondiale. Conoscono l’effervescente Catherine, e con lei la stagione della spensieratezza e della felicità. Quando irrompe la Grande Guerra l’incanto è spezzato.

Jules e Jim

Jules e Jim

Jules e Jim tornano dalle rispettive trincee. Jules ha sposato Catherine e vive in Germania con lei e la loro figlia. Ma Catherine aborrisce la quiete domestica, l’esteta è inquieto e rifugge quella che Kierkegaard, ancora lui, definirebbe una vita etica, fatta di routine e rispetto di doveri. Arrestarsi le è impossibile, e il dramma finale ne è suggello.

Jules e Jim

Jules e Jim

Le tourbillon de la vie, cantato splendidamente da Catherine, contiene in nuce il tema centrale del film. L’interpretazione di Jeanne Moreau è straordinaria: non per nulla Orson Welles la considerava la più grande attrice del mondo tra anni cinquanta e sessanta (e infatti la vorrà in diversi suoi lavori).

C’è un momento, apparentemente marginale, che mi fa piacere ricordare. Siamo ancora a Parigi, Jules per dimostrare il buon francese che ormai possiede canta La marseillaise, naturalmente non senza un marcato accento teutonico. Sulla dissolvenza partono le immagini (di repertorio) della grande carneficina che ha inaugurato il Secolo breve, mentre la musica tace. Il contrasto è fortissimo, e ci accompagna per lunghi minuti, in cui assistiamo alla forza cieca della guerra.

Jules e Jim

Jules e Jim

Dopo aver visto la prima volta Jules e Jim ho a lungo pensato che Catherine (complice probabilmente l’interpretazione superlativa di Moreau, a fronte di prove “normali” da parte del resto della troupe) fosse l’autentico centro magnetico dell’opera, tourbillon capace di risucchiare verso di sé i diversi personaggi, e di essere a propria volta preda del medesimo tourbillon, del vortice da lei così naturalmente, così inevitabilmente innescato. In parte non c’è dubbio che sia così, però a una successiva visione ho potuto apprezzare anche una dinamica affatto differente. Mi riferisco al gioco delle coppie, all’affinità elettiva che lega i caratteri più importanti: Catherine e Jim, Jules e Gilberte (che ha una lunga relazione con Jim). I primi due all’apparenza “forti”, i secondi in posizione di dipendenza, e perciò deboli. Non so dire se l’improvviso finale sconvolga o confermi questa logica.

Jules e Jim

Jules e Jim

Alors tous deux on est repartis / Dans le tourbillon de la vie / On a continué à tourner / Tous les deux enlacés / Tous les deux enlacés.

PS: Ma che razza di nomi sono? Per un tedesco e un francese, intendo. Saranno mica stati scelti perché suonano bene? (il sospetto è legittimo: è Jim stesso ad affermarlo in una scena). Non dico che dovrebbero chiamarsi per forza Hans e Jean, però sarei proprio curioso di sapere quanti tedeschi di nome Jules esistessero a inizio Novecento. Bah.

 
1)       Interesse dell’argomento trattato: soggetto 9
2)       Originalità 7
3)       Profondità d’analisi della storia narrata e chiarezza 7
4)       Sceneggiatura 7
5)       Ritmo, equilibrio costruttivo, iteratività 6
6)       Montaggio e regia 7
7)       Fotografia 7
8)       Colonna sonora e effetti 8
9)       Attori: interpretazione 8
10)   Grado di apprezzamento collettivo 8
11)   Forza di coinvolgimento 9
12)   Capacità di suscitare emozioni e/o riflessioni 8
 

La pagina di Jules e Jim su IMDb è disponibile al link http://www.imdb.com/title/tt0055032/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1960-1969, Francia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.